TRADUTTORE

Translate Italian to EnglishTranslate Italian to GermanTranslate Italian to FrenchTranslate Italian to PortugueseTranslate Italian to SpanishTranslate Italian to Russian
gadGet by genialFactory

sabato 24 ottobre 2009

Prima novità: un sogno che si avvera

Svegliarsi una mattina e trovarsi nel luogo dove si è sempre sognato di andare!

Non avete ancora capito??????
Certo con questa foto non si capisce un granchè, vediamo se ve ne aggiungo altre due..


Nello scorso fine settimana sono stata a
CANTU'
Sono ancora incredula ed eccitata.
Andiamo in ordine..........autore di questo mio viaggio è come sempre mio marito, che conoscendo il mio desiderio di recarmi a Cantù, mai espresso perchè credevo che fosse irrealizzabile, ha organizzato tutto.
Quest'anno il nostro matrimonio compie 18 anni e ha pensato di farmi un regalo; mandarmi a Cantù per l'inaugurazione della nona Biennale del merletto.
Si, si, avete capito bene, mi ha mandato con un'amica, lui non è venuto, e così mi sono ritrovata domenica 18 ottobre 2009 a Cantù, pronta per assistere all'inaugurazione della mostra.
Cosa ne dite......?
Per ora vi lascio, perchè devo uscire, ma tra domani e dopodomani pubblicherò qualche foto della mostra, che sono stata autorizzata a fare.
BACI!!!!!!!!!!!!!!

6 commenti:

Grazia ha detto...

hai capito te...:)
...che bravo il maritino! :)
Grazia

RED ha detto...

Mitico maritino !!!
un hip hip urrà x lui e per te !

Gìo ha detto...

Che fortuna, io questa me la sogno di notte, dai facci vedere cosa c'era, io ho delegato mia sorella che abita a Milano ad andarci, almeno vedere le foto dei capolavori canturini.
Aspettiamo con ansia.....buona domenica, Gìo.

adamus ha detto...

Veramente un bravo Marito..complimenti per i 18 anni di Matrimonio e buona domenica.

pat ha detto...

beh non lamentarti sai ! hai un maritino coi fiocchi. Ti ha fatto proprio un bellissimo regalo
ciao Pat

Gìo ha detto...

Domenica eravamo già di ritorno, avrei preferito sicuramente la biennale di Cantù all'hobby show ma non potevo proprio. Ho approfittato del fatto che mio marito saliva sù per qualche giorno, e gli sono andata dietro.
Aspetto di vedere le foto così mi illudo di esserci stata. Me la immagino bellissima, alla biennale di Parma c'erano dei lavori, per me, incantevoli.
Sarà per la prossima volta.
Ciao, ciao, Gìo.